CASTRO DEI VOLSCI ACORA COMUNE RICICLONE

per la seconda volta grande traguardo per il comune volsco

 Castro dei volsci ancora una volta comune Riciclone. Prosegue l’esperienza di Ecoforum Lazio, organizzato da Legambiente con il patrocinio della Regione Lazio. Una giornata dedicata all’economia circolare, raccontata attraverso i dati sulla produzione e raccolta dei rifiuti nei comuni del Lazio. A ricevere l’ambito riconoscimento i comuni che, secondo le linee guida del Ministero dell’ambiente per il calcolo della raccolta differenziata, superano il 65%. Gioco facile per Castro dei Volsci che si attesta quasi al 70%. Soddisfazione per tutta l’amministrazione Ambrosi. A ritirare l’attestato di “Comune Riciclone” presso il salone di rappresentanza della Provincia, martedì scorso c’erano il sindaco Leonardo Ambrosi e l’assessore all’ambiente Pietro Polidori. <<Grazie alla buona volontà della stragrande maggioranza dei cittadini, Castro dei Volsci dimostra grande attenzione all’ambiente differenziando il 69,74% dei rifiuti prodotti – le parole del primo cittadino – Un importante risultato per il paese, per l’amministrazione comunale e per gli operatori della ditta Lavorgna. Questo traguardo lo abbiamo raggiunto tutti insieme. Andiamo avanti!>>. A fare eco alle prime dichiarazioni del sindaco è l’assessore all’ ambiente Pietro Polidori: <<Questo riconoscimento premia un lavoro di sensibilizzazione e attenzione alla tematica ambientale portato avanti con tanti amici e tante associazioni. Bello anche ricevere apprezzamenti da stimati colleghi amministratori, segno che Castro dei Volsci viene preso quale riferimento e modello di buone pratiche. Puntiamo forte sui giovani: il futuro del nostro Pianeta passa attraverso il loro contributo attivo>>. Non è la prima volta che il paese natale di Nino Manfredi riceve questo riconoscimento green, si tratta infatti della terza volta che Castro dei Volsci, dove la differenziata è partita nel 2013, è premiato come “Comune Riciclone”. 

Informazioni su Lara Celletti 1219 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*