GRAZIE A DON LUIGI RUGGERI SARÀ RESTAURATO IL CORO ANTICO DI VILLA SANTO STEFANO

Anche il comune ha dato un contributo

Non si ferma l’opera di conservazione, riqualificazione e valorizzazione delle Chiese e degli arredi sacri del paese da parte del parroco Don Luigi Ruggeri, originario di Amaseno ma molto legato al piccolo centro lepino. Oltre il suo attaccamento alla cittadina di Villa Santo Stefano che lo ha accolto con molto entusiasmo, la sua missione di parroco passa anche attraverso l’arricchimento delle dotazioni delle chiese del paese, da tutelare e migliorare. Così, dopo la realizzazione del rivestimento nella fonte battesimale di Santa Maria Assunta, nel centro storico del paese, avvenuta grazie alle offerte dei fedeli, Don Luigi non si è fermato. Insieme ai suoi parrocchiani ha fatto sistemare l’impianto elettrico della chiesa madre, per la massima sicurezza dei fedeli e per evitare qualunque problema o danno alla chiesa stessa. Inoltre si è proceduto alla sostituzione delle vecchie lampadine con altre di nuova generazione, a led, per assicurare al contempo risparmio energetico, economico e quindi maggiore tutela ambientale. Non finisce qui, perché subito è stato definito un nuovo obiettivo. <<Un’altra opera da realizzare è adesso il restauro del coro ligneo della parrocchia di Santa Maria Assunta – dice il parroco Don Luigi – Insieme alla commissione economica della parrocchia avevamo programmato una serie di interventi per riportare alla sua originaria bellezza la nostra chiesa in tutte le sue parti. Ecco che adesso vorremmo intervenire sul complesso ligneo dove sedeva il coro, dietro l’altare>>. Per realizzare il restauro del coro settecentesco, oltre alle offerte libere delle famiglie e delle persone è stata indetta una lotteria da appena 1 euro a biglietto con ricchi premi che verrà estratta l’11 Aprile presso il santuario della Madonna dello Spirito Santo, giorno dell’apparizione della Madre di Dio in quel luogo, nel 1721 compiendo un miracolo. Anche il comune ha erogato un contributo per restaurare il bellissima coro antico.

Informazioni su Lara Celletti 1139 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*