IL LAVORO FEMMINILE E LA CONQUISTA DELLO SPAZIO SOCIALE: 8 MARZO TUTTI I GIORNI DALL’UGL LA VOCE DI PULCIANI DI VILLA SANTO STEFANO

Dal dipartimento UGL parla la rappresentante di Villa Santo Stefano

OTTO marzo tutti i giorni in difesa delle lavoratrici, festa della donna non solo mimose ma fatti- atti concreti: il dipartimento ugl autonomie welfare e pari opportunità lo scorso sei marzo ha organizzato un incontro webinar sul delicatissimo tema del lavoro femminile. “Cenni e storia delle battaglie femminili per la conquista dei diritti ed il lavoro femminile in Italia criticità e prospettive. Lo scopo del seminario è stato quello di esplorare il difficile percorso delle donne verso la conquista di un’effettiva parità e pari opportunità nel mondo lavorativo. Acquisire consapevolezza sugli aspetti che generano discriminazioni dirette ed indirette di genere per stimolare la costruzione di paradigmi positivi capaci di “prescindere dal genere”, favorendo così le pari opportunità e l’empowerment delle diversità. Sensibilizzare verso la mobilitazione delle energie femminili come percorso necessario per lo sviluppo del territorio che influisce qualitativamente sull’organizzazione e sull’andamento dei rapporti di lavoro e delle relazioni familiari e sociali. – questo si legge sul pieghevole di presentazione dell’evento on line tenuto da Ornella Petillo segretario nazionale (UGL autonomie), Gianna DiMartino, responsabile ufficio pari opportunità cug (comitati unici di garanzia) ed Antonella Pulciani responsabile ufficio welfare. Entrando nello specifico della tematica introdotta dalla Pulciani è doveroso riportare il suo impegno nel delineare il lavoro atipico in Italia basandosi su un’analisi delle condizioni lavorative delle donne con contratti precari nelle pubbliche amministrazioni e negli enti locali. Insomma un lungo intervento sulla stabilità dei posti di lavoro delle donne, ma anche retribuzione e flessibilità oraria nonché possibilità di carriera legate alle condizioni di madri, quale migliore tributo ai sacrifici delle donne per la festa della donna ? Otto marzo non solo mimose….

Informazioni su Lara Celletti 1139 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*