L’AMMINISTRAZIONE GERARDI ADERISCE AL PATTO PER LA SICUREZZA URBANA CON LA PREFETTURA DI FROSINONE

Ottima iniziativa per sicurezza dei cittadini e tutela dei beni

Il Comune di Amaseno aderisce al patto per l’attuazione della sicurezza urbana con la Prefettura di Frosinone. Lo ha deciso in questi giorni la giunta guidata dal sindaco Ernesto Gerardi dal momento che il tema della sicurezza sul territorio è ritenuto di importanza prioritaria dall’amministrazione comunale. Importante, perciò, la collaborazione tra enti, in questo caso Comune e Prefettura. Un passaggio propedeutico, tra l’altro, per la richiesta di fondi ministeriali finalizzati proprio alla sicurezza urbana, alla promozione del rispetto del decoro urbano ed alla sistemazione di sistemi di videosorveglianza. Nel patto sulla sicurezza urbana sottoscritto tra il Prefetto di Frosinone ed il sindaco di Amaseno, per la prevenzione e il contrasto della criminalità diffusa e predatoria, è stato individuato come prioritario l’obiettivo di installare dei sistemi di videosorveglianza in alcune aree del territorio comunale maggiormente interessate da situazioni di degrado e di illegalità. Si tratta di viale Umberto I, sede del municipio; Piazza XI Febbraio, location di numerosi eventi di pubblico spettacolo; V.le Don Luigi Sturzo, sede del mercato settimanale che spesso attrae episodi di piccoli reati predatori; Piazza San Rocco sede del mercato settimanale e di un’area destinata alla sosta cittadina potenzialmente soggetta ad atti vandalici; Piazza Castello – Piazza della Vittoria fulcro del centro storico con edifici di rilevanza architettonica di cui è prioritaria la tutela; Madonna Auricola, con il suo Santuario, bene confiscato alla criminalità organizzata di notevole interesse storico; le due vie principali di accesso al paese; Viale Madonna delle Grazie sede della scuola dell’Infanzia e della Chiesa omonima; Via Aldo Moro, strada ad alta densità di traffico locale, nonché area mercato e strada  adiacente il Campo Sportivo comunale.

Informazioni su Lara Celletti 1139 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*