VILLA SANTO STEFANO A 303 ANNI DAL L’APPARIZIONE DELLA MADONNA DELLO SPIRITO FESTEGGIAMENTI AL IL SANTUARIO

Don Luigi Ruggeri celebrerà la Messa

Sono 303 anni da quando la Madonna dello Spirito Santo è apparsa per la prima volta a Villa Santo Stefano. 303 anni di pellegrinaggi di fede, gioia e preghiera.  Oggi, giovedì 11 aprile, in serata,  le celebrazioni organizzate dal parroco don Luigi Ruggeri ed i parrocchiani di tutte le chiese santostefanesi. I festeggiamenti si svolgeranno, appunto, presso il santuario della Madonna dello Spirito Santo, suggestiva e meravigliosa chiesa rurale, immersa nel verde smeraldo della campagna stefanese, proprio in memoria del primo miracolo legato alla sua apparizione. Era l’11 aprile del 1721 quando un povero cieco dalla nascita si inginocchia e prega davanti la piccola cona con l’effige della Vergine SS.ma fino ad ottenere il miracolo della vista: davanti a lui l’immagine della Madonna con il Bambino sul braccio sinistro. Per ricordare questa prima apparizione, le celebrazioni di giovedì nel santuario sorto proprio su quella cona. Alle ore 18 e 30 avrà inizio col santo rosario la solenne lode a Maria Vergine Madre di Dio; subito dopo, la santa Messa officiata da don Luigi Ruggeri con preghiere e suppliche per i cittadini e tutti i devoti della Madonna dello Spirito Santo. Ci sarà poi un momento di fraternità conviviale, con un piatto di pasta da mangiare insieme in un posto meraviglioso, per sentirsi tutti una vera comunità nello spirito di amore, fratellanza, condivisione e ed inclusione come ci ha insegnato la grande fede di Maria. Dopo saranno estratti i premi, peraltro molto ricchi, della lotteria organizzata con lo scopo di raccogliere fondi per il restauro dell’antico coro ligneo della chiesa madre del paese. Gli imprenditori di zona hanno messo a disposizione premi davvero molto belli e costosi, un piccolo contributo salvare parte del patrimonio artistico sacro della cittadina.

Informazioni su Lara Celletti 1162 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*