Adriano Lampazzi, già sindaco di Giuliano di Roma, torna a candidarsi per il suo terzo mandato.

Adriano Lampazzi, già sindaco di Giuliano di Roma, torna a candidarsi alle prossime comunali di giugno, per il suo terzo mandato. <<Molto è stato fatto ma tanto c’è ancora da fare, per questo ho deciso, in accordo con la squadra con cui ho lavorato negli ultimi anni, di candidarmi di nuovo alla carica di sindaco – le parole con cui il primo cittadino spiega la sua scelta – E con lo stesso entusiasmo che ha contraddistinto la nostra azione politica e amministrativa di questi anni, rinnovo l’impegno con il mio paese e con tutte le persone che vi abitano, guardando al presente e al futuro. Non sarò solo, come non lo sono mai stato, in un ruolo che ho sempre visto come un onore e mai come un onere, ma con me ci sarà una squadra fatta di tante conferme e anche di nuovi ingressi, per dare ulteriore linfa ad un’azione amministrativa costantemente portata avanti nell’interesse esclusivo di Giuliano di Roma. La novità di questa competizione elettorale sarà proprio nella composizione della lista, che vedrà insieme persone di diversa estrazione politica in un accordo che è esclusivamente sull’azione amministrativa e sulle istituzioni, avendo ben presente quali siano oggi le difficoltà dei piccoli borghi ed arrivando di conseguenza ad una sintesi che possa farci operare tutti insieme unendo le diverse forze su cui possiamo contare. È una sfida importante, ma necessaria per portare a termine una serie di progetti che in questi anni abbiamo ideato e pensato per rendere Giuliano di Roma un posto dove abitare ed un posto da amare. È la sfida dei piccoli paesi, luoghi da riscoprire non soltanto per i momenti di svago, ma dove risiedere e costruire il proprio futuro. Faccio mia una frase di Cesare Pavese che, in “La luna e i falò, recita: Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei resta ad aspettarti >>.

Informazioni su Lara Celletti 1162 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*