IL MUSEO DI AMASENO HA UN DIRETTORE, SI TRATTA DEL DOTTOR FABIANO RICCARDI

Il museo di Amaseno ha un direttore

Il dott. Fabiano Riccardi, archeologo, docente, appassionato ricercatore ed esperto in storia dell’Arte è il nuovo Direttore scientifico del museo civico e diocesano “Castrum Sancti Laurentii”, sistemato all’interno del Castello Rocca Castri. Si tratta della prima nomina fatta da quando, era il 2015, la struttura è stata inaugurata ed aperta al pubblico. Non con continuità, però, e sempre mancante di una figura chiave per valorizzarla e promuoverla con efficacia. Adesso ci penserà il dott. Riccardi a farne un vero polo culturale, in sinergia con altre realtà della nostra provincia e della nostra regione, grazie anche all’adesione del comune di Amaseno con la rete SIFCULTURA di Frosinone e, quindi, all’intenzione dell’amministrazione a guida Gerardi di far rientrare il museo nel circuito dell’OMR, l’organizzazione museale regionale. Non finisce qui, perché a far parte dell’organizzazione funzionale del Castrum Sancti Laurentii ci sarà anche Don Italo Cardarilli, parroco della Collegiata di Santa Maria cui appartengono molte delle opere straordinarie custodite nel museo e già membro del comitato scientifico promotore della nascita del museo di Amaseno. Lo farà in qualità di storico dell’arte di III fascia e catalogatore. Gli incarichi avranno validità triennale, dal 15 aprile prossimo fino al 14 aprile del 2027. Tanto il Direttore scientifico quanto il catalogatore assumeranno l’incarico e svolgeranno le attività già previste nell’apposito regolamento del museo civico e diocesano a titolo gratuito, su base volontaria onorifica, rappresentando un importante arricchimento curriculare e professionale. Adesso, contando anche sul restauro di altri locali del Castello e le possibili altre collaborazioni che saprà mettere in essere il nuovo Direttore, il Castrum Santo Laurentii è pronto per essere accreditato nella rete museale regionale ed attrarre utili finanziamenti. 

Informazioni su Lara Celletti 1163 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*