BANDIERA DEL TOURING CLUB ITALIANO A CASTRO DEI VOLSCI

Soddisfazione da parte di tutti

Il comune di Castro dei Volsci ottiene la bandiera arancione del Touring Club Italiano. Si è tenuta lo scorso sabato a Gaeta la cerimonia ufficiale della consegna del bel riconoscimento, il tutto nel corso del Blue Forum, il Summit Nazionale sull’Economia del Mare. La speciale certificazione viene attribuita dal Touring Club Italiano a quei borghi dell’entroterra con meno di 15mila abitanti che abbiano superato una severa selezione. A contare per ottenere l’ambito riconoscimento, una serie di parametri legati all’accoglienza, ai servizi per il turista, all’ospitalità, al rispetto dell’ambiente, alla tutela del territorio e molto altro. La certificazione viene rilasciata solo dopo che una commissione, senza alcun preavviso, si è recata sul territorio per verificare la rispondenza ai vari particolari criteri necessari per l’assegnazione della Bandiera Arancione. <<L’Amministrazione Comunale – ha detto con entusiasmo il sindaco Leonardo Ambrosi – in sinergia con gli uffici comunali che ringrazio per aver lavorato all’iter burocratico del caso, lavora sodo per la tutela e la cura del territorio, per i castresi, ma anche per tutte quelle persone che scelgono di venire a Castro dei Volsci nei fine settimana o durante le ferie. Il marchio della Bandiera Arancione certifica ancora una volta, qualora ce ne fosse bisogno, la qualità turistico-ambientale che il nostro paese possiede>>. Un chiaro messaggio della volontà dell’amministrazione di rendere sempre più attrattivo il territorio, passando per una cultura dell’accoglienza diffusa che è alla base del successo di ogni iniziativa turistica. A fronte di ben diciotto candidature proposte e sostenute dalla Camera di Commercio di Frosinone e Latina, sono state solo quattro le nuove Bandiere arancioni certificate. Complimenti a tutti i Comuni che hanno ottenuto la bandiera arancione insieme a Castro dei Volsci.     

Informazioni su Lara Celletti 1163 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*