PRESTO ANCHE AD AMASENO LE CENTRALINE PER RICARICARE LE AUTO

Presto saranno attivate ad Amaseno le centraline elettriche

Amaseno avrà le sue postazioni di ricarica per i veicoli elettrici. Dopo l’esclusione della Be Charge srl di Milano, che non ha rispettato i tempi tecnici dei lavori da efAmaseno avrà le sue postazioni di ricarica per i veicoli elettrici. Dopo l’esclusione della Be Charge srl di Milano, che non ha rispettato i tempi tecnici dei lavori da effettuarsi, indicando un preciso cronoprogramma, la giunta guidata dal sindaco Ernesto Gerardi ci riprova e cambia operatore. Dopo tre mesi dal precedente, infatti, lo scorso 15 maggio, ha approvato un nuovo protocollo d’intesa per la fornitura, l’installazione e la gestione di infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici. L’accordo, questa volta, è stato stipulato con una società romana, la On Electric Charge Mobility srl. Nel frattempo, l’ufficio tecnico comunale aveva già individuato due aree comunali dove poter installare le centraline di ricarica, per l’esattezza Piazzale Maria Immacolata e Piazzale San Rocco, normalmente destinate a parcheggio. La nuova ditta incaricata dovrebbe provvedere ora alla sistemazione e gestione a sue spese di due Circontrol Post Evolve Ac 22+22 kW (quick), per la ricarica di veicoli elettrici e sistemi integrati e multimodali di mobilità sostenibile, per un totale di 4 punti di ricarica sul territorio comunale. Il progetto rientra nelle intenzioni dell’attuale amministrazione di dare il proprio fattivo contributo alla cosiddetta transizione ecologica. Del resto, il Decreto-legge n.76 del 16/07/2020, convertito con Legge n.120 del 11/09/2020 (C.D. “Decreto Semplificazioni”) ha introdotto norme atte a favorire lo sviluppo della mobilità elettrica in tutto il territorio nazionale, tra le quali l’obbligo, da parte delle Amministrazioni comunali di dotarsi di punti di ricarica per la ricarica delle auto elettriche. Una svolta green che servirà a ridurre l’inquinamento atmosferico incoraggiando i privati a dotarsi di veicoli elettrici, a tutto vantaggio del miglioramento della qualità della vita.

fettuarsi, indicando un preciso cronoprogramma, la giunta guidata dal sindaco Ernesto Gerardi ci riprova e cambia operatore. Dopo tre mesi dal precedente, infatti, lo scorso 15 maggio, ha approvato un nuovo protocollo d’intesa per la fornitura, l’installazione e la gestione di infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici. L’accordo, questa volta, è stato stipulato con una società romana, la  On Electric Charge Mobility srl. Nel frattempo, l’ufficio tecnico comunale aveva già individuato due aree comunali dove poter installare le centraline di ricarica, per l’esattezza Piazzale Maria Immacolata e Piazzale San Rocco, normalmente destinate a parcheggio. La nuova ditta incaricata dovrebbe provvedere ora alla sistemazione e gestione a sue spese di due Circontrol Post Evolve Ac  22+22 kW (quick), per la ricarica di veicoli elettrici e sistemi integrati e multimodali di mobilità sostenibile, per un totale di 4 punti di ricarica sul territorio comunale. Il progetto rientra nelle intenzioni dell’attuale amministrazione di dare il proprio fattivo contributo alla cosiddetta transizione ecologica. Del resto, il Decreto-legge n.76 del 16/07/2020, convertito con Legge n.120 del 11/09/2020 (C.D. “Decreto Semplificazioni”) ha introdotto norme atte a favorire lo sviluppo della mobilità elettrica in tutto il territorio nazionale, tra le quali l’obbligo, da parte delle Amministrazioni comunali di dotarsi di punti di ricarica per la ricarica delle auto elettriche. Una svolta green che servirà a ridurre l’inquinamento atmosferico incoraggiando i privati a dotarsi di veicoli elettrici, a tutto vantaggio del miglioramento della qualità della vita.

Informazioni su Lara Celletti 1196 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*