TRIONFA A PALERMO NEI GIOCHI MATEMATICI DEL MEDITERRANEO IL PICCOLO EDOARDO DALLA SCUOLA PRIMARIA I.I.C AMASENO

EDOARDO CAPOLUOGO È ARRIVATO TERZO SU OLTRE 100 CONCORRENTI

E’ salito con merito sul podio delle finali nazionali dei Giochi Matematici del Mediterraneo che si sono tenuti la scorsa domenica 19 maggio a Palermo, per l’esattezza nel Campus dell’Ateneo palermitano. Si è classificato terzo su ben 102 concorrenti delle scuole elementari di tutta Italia, il piccolo Edoardo Capolungo che frequenta la terza classe della scuola primaria dell’Istituto comprensivo di Amaseno. Un grande risultato che è maturato dopo il superamento delle varie fasi di qualificazione, da quelle d’Istituto a quelle provinciali e regionali. Il tutto secondo una selezione scrupolosa prevista nel regolamento dei Giochi, nati per dare maggiore visibilità ad una disciplina purtroppo poco amata rispetto ad altre ma fondamentale per ogni studio soprattutto scientifico. Non a caso, a bandirli è l’Accademia Italiana per la promozione della Matematica “Alfredo Guido” con il patrocinio dell’Università degli Studi di Palermo e del Dipartimento di Matematica e Informatica dell’Università degli Studi di Palermo. Enorme, quindi, la soddisfazione non solo per il piccolo Edoardo ma anche per l’intero Istituto comprensivo di Amaseno, diretto dalla prof.ssa Maria Neve Rossi e dell’intero paese. Un traguardo davvero importante che ha regalato tanta emozione anche all’insegnante di matematica, la prof.ssa Bernardina Pozzi, ed ai genitori che hanno accompagnato il ragazzo in questa gara davvero entusiasmante, dove a concorrere erano studenti provenienti da scuole di tutta Italia su quesiti matematici impegnativi. Merito anche della scuola che ha voluto aderire e partecipare all’edizione 2024 dei Giochi Matematici del Mediterraneo, organizzando le selezioni interne e riuscendo a far appassionare gli studenti ad una disciplina apparentemente ostica ma capace di aprire un mondo di esperienze a chi riesce a fare tesoro delle sue regole, alla base della vita stessa.

Informazioni su Lara Celletti 1196 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*