CITTADINANZA ONORARIA A CASTRO DEI VOLSCI PER DON ANDREA SBARBADA

Cittadinanza onoraria al parroco don Andrea

Oggi, in occasione della Festa della Repubblica, verrà conferita la Cittadinanza Onoraria al parroco Don Andrea Sbarbada. <<Il Consiglio Comunale di Castro dei Volsci, su mia proposta ed all’unanimità dei presenti – ha detto con entusiasmo il sindaco Leonardo Amabrosi – ha deliberato il conferimento della cittadinanza onoraria al parroco Don Andrea Sbarbada. Apprezzato indistintamente da tutti per le sue qualità umane, Don Andrea è giunto seminarista a Castro dei Volsci nel lontano 1986 e da allora è rimasto sempre a servizio del popolo castrese. Tanti i castresi che negli anni si sono affidati al suo conforto; Tanti i progetti intrapresi, in ultimo la ristrutturazione mediante demolizione e ricostruzione della Chiesa di Madonna del Piano; Tante le iniziative di volontariato in favore dei più deboli come la fondazione del Gruppo Peter Pan; Tanti i giovani ai quali ha insegnato nella locale scuola media. Ma il più grande merito di Don Andrea, a mio avviso, rimane quello di aver sempre saputo unire e mai dividere>>. Il prestigioso riconoscimento verrà conferito oggi nel corso della cerimonia della Festa della Repubblica sulla Rocca di San Pietro alle ore 17. Don Andrea è nato a Gallarate, nel varesotto, nel 1966 per trasferirsi con i genitori ed il fratello maggiore a Frosinone nel 1969. Dopo due mesi dalla maturità conseguita presso il liceo scientifico Severi, è entrato nel Seminario Maggiore “Leoniano” di Anagni. E’ giunto per la prima volta a Castro dei Volsci nell’agosto 1986 durante la Festa di Madonna del Piano. <<In sintesi, sono venuto a Castro 38 anni fa e, a parte la parentesi 2002 – 2009, ho sempre vissuto qui – ha spiegato Don Andrea – Si può dire che ho trascorso, in questo paese, la maggior parte della mia vita. E questo, per me, è un grande onore>>. E’ amato da tutti Don Andrea per la sua sconfinata disponibilità, a partire dall’ascolto, senza mai pregiudizio alcuno e per il suo immancabile sorriso. 

Informazioni su Lara Celletti 1196 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*