BELLISSIMA CERIMONIA IN CHIUSURA D’ANNO SCOLASTICO PER LA PREMIAZIONE DEL CONCORSO “DI CHIARA”

Grandissimo entusiasmo per la cerimonia di premiazione dei vincitori del concorso “Di Chiara” che si è svolta in chiusura di anno scolastico nella suggestiva location del  teatro comunale “Vittorio Gassman”. Un concorso aperto agli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto comprensivo di Castro dei Volsci ed organizzato dall’amministrazione comunale in sinergia con lo stesso Istituto diretto dal prof. Gennaro Sorrentino. I ragazzi, negli elaborati che hanno presentato per partecipare al concorso, sono stati chiamati ad esprimere le proprie riflessioni sul valore della scuola, sui suoi vari insegnamenti, sul suo ruolo  nella formazione di ognuno di noi e della società stessa, quindi sul suo carattere sociale che va al di là della semplice didattica. La giornata, oltre che premiare i ragazzi più meritevoli, ha avuto lo scopo di commemorare la figura di Michele Di Chiara, uomo di scuola, appassionato del sapere e ricordato con affetto dalla comunità castrese dove è stato prima insegnante e poi preside tra la fine degli anni’70 e gli inizi degli ’80. A consegnare i premi ai primi classificati è stata la stessa figlia dell’illustre preside, la signora Cinzia Di Chiara, molto onorata dell’invito ed entusiasta della  promessa fatta dagli organizzatori di dare continuità al concorso e alla memoria del suo amato padre. Per il successo dell’evento sono state imprescindibili la disponibilità e la sinergia di più parti: del Dirigente Scolastico Gennaro Sorrentino, della vice preside Alessandra Vellucci, dei professori Luca Sementilli e  Morena Cinci, del sindaco di Castro dei Volsci Leonardo Ambrosi e della delegata alla pubblica istruzione Dott.ssa. Selenia Biondi. Fondamentale, poi, l’impegno e la partecipazione dei tantissimi studenti cui è stato aperto il concorso, tutti comunque vincitori per il solo fatto di essersi messi in gioco ciascuno con le proprie capacità.

Informazioni su Lara Celletti 1219 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*