STELLE SULLA TERRA PER IMPARARE A BRILLARE: INCLUSIONE – AZIONE PREVENTIVA

Seguitissimo il secondo appuntamento di “Stelle sulla Terra per imparare a brillare” tenutosi lo scorso 15 giugno presso Palazzo Benedetti. Un incontro voluto dall’amministrazione comunale d’intesa con l’Istituto comprensivo di Amaseno diretto dalla prof.ssa Marianeve Rossi. A parlare dei disturbi del neurosviluppo e di autismo, sui primi segnali e sull’importanza dell’intervento precoce è stata la dottoressa Ilenia Lucidi, psicologa e analista del comportamento BCBA, insieme alle docenti Lia Biamani e Jessica Iacovacci, funzioni strumentali dell’IC particolarmente sensibile a queste problematiche e Arianna Petrongelli, docente, che ha fatto da moderatrice. A portare una testimonianza in sala, la mamma di un ragazzino “speciale”. Ha detto di aver notato da subito alcuni atteggiamenti particolari, le cosiddette “spie semantiche”; il suo cuore di mamma, il suo istinto protettivo ha avuto la meglio su pareri medici approssimativi e diagnosi non accurate. La signora ha chiamato subito proprio la dott.ssa Ilenia Lucidi che ha appurato quanto da lei intuito. Il bambino, all’epoca dei fatti piccolissimo, è stato immediatamente curato con lunghe e complesse terapie, 10 ore di terapia a settimana. Ha fatto il suo ingresso a scuola dove ha poi consolidato con successo negli anni una serie di autonomie. La dottoressa nel suo lungo intervento ha illustrato ai presenti come agire per individuare i segnali per intraprendere un percorso di cura prima possibile. Bisogna osservare attentamente alcuni comportamenti, non specificatamente il linguaggio ma tutto l’insieme, la postura, il contatto visivo, l’inserimento sociale, prima si interviene e più si migliora la vita ed il futuro del bambino. Presenti all’incontro il sindaco Ernesto Gerardi, l’assessore alla cultura Sabrina Mastromattei, al turismo Mario Colagiovanni, alle politiche giovanili Federica Cimaroli ed il presidente del consiglio Vittorio De Lellis.

In nome dell’inclusione, insieme si vince

Informazioni su Lara Celletti 1222 Articoli
La prima giornalista donna della Valle dell'Amaseno, tra le province di Frosinone e Latina, iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti (pubblicisti) Lazio - dal 1996, laureata in lettere moderne nel 1996 e scienze dell'educazione nel 2010 presso l'ateneo di Cassino, Frosinone. Insegnante di lettere presso IPSSEOA di Ceccano. Ha lavorato in giornali nazionali come Il Tempo ed Il Messaggero (redazioni di Frosinone) Ciociara oggi e l'Inchiesta di Cassino. Ha pubblicato un saggio di storia locale sul Busto di San Tommaso Veringerio, finanziato dall'amministrazione provinciale di Frosinone. Dopo l'acquisto autonomo ed il restauro a proprie spese di stabili antichi, nel centro storico di Amaseno, ha creato locazioni idonee per tutte le possibilità economiche a pochi passi dalla collegiata gotica di Santa Maria in Amaseno in provincia di Frosinone. Presso l'IIS Ceccano FR ha svolto per sei anni un progetto laboratorio di giornalismo e comunicazione con gli studenti. Oltre che di Amaseno News è stata direttore dei giornali: La Voce di Villa (edito è stampato dal comune di Villa Santo Stefano) InformAmaseno (edito dal comune di Amaseno) e La Voce di San Giovanni (paese in provincia di Frosinone dove attualmente risiede)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*